Spesi 4,7 miliardi nei primi 3 mesi 2012

Qualche giorno fa sono stati pubblicati i dati ufficiali sulle spese degli italiani presso casinò online e giochi d’azzardo legali (online e terrestri).
Dai dati diffusi dal Monopolio di Stato gli italiani hanno giocato nel solo mese di marzo ben 1,6 miliardi di euro.

La raccolta introiti dal settore dei giochi si è attestata a 7,7 miliardi mentre le vincite a 6,1 miliardi, questo significa che le vincite hanno sfiorato l’80% con spesa effettiva del 20%.

Ma i dati si amplificano quando si parla dell’intero primo trimestre 2012.

La raccolta è stata di 23,2 miliardi di euro, il 296% in più rispetto il 2011, con una spesa effettiva di 4,7 miliardi.

Ben 18 miliardi sono stati ridistribuiti ai giocatori come vincite e dei 4,7 miliardi 2,2 sono finiti nelle casse statali.

I giochi che contribuiscono maggiormente a queste entrate sono apparecchi quali video slots, new slots e videoletterie (1 miliardo), lotto (388 milioni), Gratta e Vinci (340 milioni), Superenalotto e  Win for Life (259,5 milioni).

Quello che è successo in questi mesi è stato un incremento di gioco ma un effettiva diminuzione della spesa reale che è data dalla sottrazione delle vincite dalla spesa totale.

Sembra quindi che la spesa 2012 registrerà un calo notevole rispetto quella del 2011. Questa opinione è anche condivisa da Giovanni Carboni, dello studio Carboni & Partners azienda che elabora dati sul mercato del gioco, il quale sostiene che a parte video lotterei e poker e casinò legali la spesa totale di tutti gli altri giochi registrerà un calo pari al 9,5%, rispetto i dati del 2011.

A conti fatti la spesa totale nel 2012 per i giochi d’azzardo legali potrebbe rappresentare il 2% per le famiglie italiane, una percentuale al di sotto di quella per alcolici e tabacchi.

© Copyright Reserved CasinoOnlineItalia.it 2004-2012